Mai così alta la disoccupazione giovanile

Lo dice l’Istat: “Prosegue la crescita del tasso di disoccupazione giovanile, che raggiunge il 29,4%.”

La spiegazione? La maggior parte dei contratti a tempo determinato si è trasformata in contratti a tempo terminato.