Obituary: Cesária Évora 27.8.1941-17.12.2011

Giorni pesanti. Non conoscevo di persona (come si dice) nessuna di queste persone. Eppure le sentivo tutte vicine: per avere comprato qualche libro con il timbretto Shakespeare and Co. la prima volta che sono stato a Parigi nel 1974 e per essere poi tornato molte volte sui miei passi nelle visite successive; per avere incontrato con vero piacere l’intelligenza caustica e “senza filtro” di Hitchens nei suoi libri e nei suoi articoli; per essermi incantato con la musica di Cesária Évora, che ho anche sentito dal vivo qualche anno fa all’Auditorium di Renzo Piano a Roma (il 12 luglio 2006, se il web non mente…).

La ricordiamo, naturalmente, con una morna, Mar Azul:

E una colandera, Sangue de Beirona:

Cesária Évora aveva anche inciso una canzone di Goran Bregovic, Ausência, che compare nella colonna sonora di Underground di Emir Kusturica. Chissà perché, in questo video di YouTube, le immagini sono quelle di Fahrenheit 451 di Truffaut.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: