Lo sbadiglio di Geronimo

Il grande capo indiano (stavo per scrivere “leggendario”, ma si tratta di un personaggio storico) Geronimo (16 giugno 1829-17 febbraio 1909: abbastanza longevo per l’epoca e per la professione!) non si chiamava veramente così e non era neppure un capo tribù.

Originariamente uno sciamano, divenne guerriero (nella banda di Kociss, Coltello) e successivamente leader in proprio dopo che i messicani gli avevano sterminato moglie figli e madre in un attacco notturno al villaggio (6 maggio 1858). Combatté messicani e statunitensi per quasi 30 anni, fino alla sua cattura nel 1886. Prigioniero di guerra, abbandonò la religione dei suoi padri e si convertì al cristianesimo. Il che non gli impedì di sposare la nona moglie, Azul, nel 1907.

Geronimo

wikipedia.org

Geronimo era un soprannome datogli dai messicani (probabilmente come invocazione all’omonimo santo dettata dal terrore).

In realtà il suo nome era Goyaałé o Goyathlay o Goyahkla: in lingua Mescalero-Chirichaua, Colui che sbadiglia.

Come dire: nulla è più temibile dell’ira giustificata delle persone tranquille.

Geronimo è anche il grido dei paracadutisti americani quando saltano dall’aereo.

501

wikipedia.org

3 Risposte to “Lo sbadiglio di Geronimo”

  1. Lolo Says:

    Ho due commenti da fare. Il primo è relativo all’apertura del post: l’espressione “grande capo indiano” ricorda l’omologo italiano “Estiqaatsi” noto ai radioascoltatori.
    Il secondo si riferisce al significato del nome indiano di Geronimo: il fumettista Don Rosa ne parla nella storia di Zio Paperone “Il vigilante di Pizen Bluff” (http://coa.inducks.org/story.php?c=D+96089). Mentre esamina il contenuto di un baule pieno di cimeli con i nipotini Qui, Quo e Qua, Paperone ricorda di quando in Arizona incontra dopo tanti anni lo zio “Mani Buche” De’ Paperoni in una rappresentazione del Circo Barnum. Tra i figuranti c’è un vecchio indiano, nientemeno che Gokhlayeh, “Colui-che-sbadiglia”, di cui tutti però ignorano, tranne il papero, il nome occidentale. Paperone e il gruppo del Barnum si lanciano all’inseguimento dei fratelli Dalton, che hanno rubato la cassaforte dell’imprenditore. Lo zio “Mani Buche” ironizza più volte sul significato del nome di Gokhlayeh, ma è soltanto alla fine della storia che Paperone lo rivela ad effetto nel momento clou della cattura dei malviventi (infatti grida: “Geronimooooo!!!) svelando così l’identità del pellerossa.

    • borislimpopo Says:

      Ho riletto la storia ieri sera (è sul n° 103 di Zio Paperone, del 1998) e in effetti è bellissima. Vi suggerisco di leggerla o rileggerla. Aggiungo soltanto che Paperone grida “Geronimooooo!!!” al momento della cattura dei malviventi nel saloon anche perché vi entra con il cavallo (anzi la cavalla) dal tetto, “paracadutandosi” sui malcapitati.

      • borislimpopo Says:

        A proposito: naturalmente è vero che Geronimo da vecchio si è esibito (o è stato esibito) al circo: dubitavate forse della meticolosità di Don Rosa?
        Naturalmente, è anche storicamente vero (Don Rosa vi accenna nei dialoghi) che il Censimento del 1890 annunciò che la Frontiera degli Stati Uniti non esisteva più e che il Census Bureau non avrebbe più tenuto traccia della migrazione verso ovest della popolazione [Porter, Robert; Gannett, Henry; Hunt, William (1895). “Progress of the Nation”, in “Report on Population of the United States at the Eleventh Census: 1890, Part 1”. Bureau of the Census. pp. xviii-xxxiv.– citato in http://en.wikipedia.org/wiki/1890_United_States_Census#cite_note-5%5D


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: