Johann Sebastian Bach

Morto a Lipsia il 28 luglio 1750, per i postumi di un’operazione agli occhi.

Ma per me, e per molti altri, la sua musica non è morta ed è fonte di continua gioia.

Lo ricordiamo con le Variazioni Goldberg interpretate da Glenn Gould (versione registrata nell’aprile-maggio 1981 negli studi CBS a New York):

Aria

Variazioni 1-10

Variazioni 11-14

Variazioni 15-20

Variazioni 21-24

Variazioni 25-28

Variazioni 29-30 e Aria da capo

Pubblicato su Musica. 2 Comments »

2 Risposte to “Johann Sebastian Bach”

  1. d Says:

    Scrive (a ragione) Buscaroli: Le Variazioni Goldberg offrono il migliore esempio di una musica concepita per la ricreazione di uno spirito competente ed esigente.

    Ma il Bach di Gould è davvero “solo” un’interpretazione di talento? A mio avviso è molto di più.

    Quando le suonò per la prima volta nel 1955 lasciò senza fiato pubblico e critica per il rigore, la velocità e i tempi frenetici dell’esecuzione (e dire che le variazioni erano nate per curare l’insonnia di un conte). Decisamente molto più lunga e riflessiva (erano gli anni delle sue meditazioni sull’idea del nord) l’interpretazione qui proposta; una versione appunto nord-canadese, autunnale, una sorta di requiem un anno prima della sua morte.

    Entrambe le versioni offrono una sguardo profondamente nuovo e innovativo alla musica di Bach.

    Sull’argomento ho trovato decisamente ben fatto il film di Girard “32 piccoli film su Glenn Gould”.

  2. d Says:

    ps le url dei video non sono piu’ attive. conviene inserire le parole “glenn gould goldberg variations” direttamente su youtube


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: