Antonioni e la musica

In Blow-up c’è una famosa apparizione degli Yardbirds: il brano si chiama Stroll On ed è una variante di The Train Kept-A-Rollin. Le due chitarre sono Jeff Beck e un giovanissimo Jimmy Page.

In Zabriskie Point, invece, c'è la famosa esplosione della villa con musica dei Pink Floyd...

.. ma anche i Grateful Dead (Dark Star).

Ma Antonioni è anche Prokofiev. Questa è la fine de L'Eclisse, con la Sonata n. 7 eseguita da Sviatoslav Richter.

Obituary: Michelangelo Antonioni e Ingmar Bergman

Mi sembra inopportuno commemorare con le parole due maestri del cinema; meglio lasciar parlare le immagini.

Mi limito a ricordare (soprattutto a me stesso, perché non penso che la cosa possa interessare gli altri) l’importanza che questi autori hanno avuto nella mia formazione: Bergman, perché era un caposaldo dei cineforum, e specialmente di quelli cattolici che frequentavo io; Antonioni, perché è stato una pietra miliare del mio diventare adulto (ho visto Blow-up a Dublino nel 1967, in una versione ancora più censurata di quella che era circolata in Italia).

Scegliere è stato difficile.

Adesso Bergman, Il settimo sigillo.