L’orologio di Paolo Uccello

Ero convinto – non so se per averlo letto da qualche parte o per effetto di un ragionamento (lo ammetto, a volte mi capita) – che il fatto che le lancette dell’orologio si muovano in senso orario (per l’appunto) non fosse il risultato di una convenzione, ma fosse dovuto al fatto che nell’emisfero settentrionale, culla della nostra bella civiltà, il moto apparente del sole è in senso orario. Analogo percorso in senso orario è descritto a terra dalla nostra ombra (o da quella di un albero o di una casa: per questo alcuni di noi, in genere i maschi dalla specie, sono in grado di prevedere se l’auto parcheggiata resterà all’ombra o andrà al sole). Anche le meridiane orizzontali si comportanto allo stesso modo:

Dovendo decidere come realizzare il quadrante di un orologio meccanico, mi dicevo, era stato naturale riprodurre da vicino quello di una meridiana. Fin qui le mie credenze.

Peccato che l’altro giorno, leggendo Increasing Returns and Path Dependence in the Economy di Brian Arthur, abbia scoperto che l’autore sostiene la tesi che anche il quadrante degli orologi è il risultato di una convenzione, o meglio del prevalere di un “disegno” su tutti gli altri, intervenuto intorno al 1550. A riprova di questa tesi (altri esempi classici sono quelli della guida a destra, del “passo” dei binari ferroviari, della tastiera QWERTY…), Arthur cita l’orologio realizzato per la controfacciata del Duomo di Firenze da Paolo Uccello nel 1443:

Stupefacente vero? Fragoroso crollo della ragione?

No, perché ho fatto una scoperta ulteriore: nelle meridiane verticali il percorso dell’ombra è antiorario, come nell’orologio di Paolo Uccello.

Conclusione: Arthur ha probabilmente ragione (poteva affermarsi l’uno o l’altro tipo di quadrante), ma io non avevo torto (gli abitanti dell’emisfero settentrionale avevano un modo “naturale” o “istintivo” di tradurre il corso del tempo nel movimento delle lancette, che simulano l’ombra dello gnomone di una meridiana orizzontale).

5 Risposte to “L’orologio di Paolo Uccello”

  1. Phoebe Says:

    Oggi noia e depressione lavorativa. Ma magnifica giornata di sole. Decido di regalarmi per la pausa pranzo un panino, un gelato (alla faccia della mia crescente epi e iponastia) e una gita premio alla meridiana di Santa Maria degli Angeli.
    Mentre mi guardo la meridiana, osservando che uno dei gemelli ha una falce in mano e l’altro una specie di scalpello che forse potrebbe farsi passare per un martello, un gruppo di giapponesi mi chiede se posso spiegare loro cosa sia (“what is this?”) quella linea.
    Non ho perso tempo (e quando mi ricapita???).
    Gli ho raccontato tutto quello che delle meridiane sapevo e avevo rispolverato dopo aver letto la tua inutile informazione…ovviamente all’ultimo ho sapientemente tirato tirato fuori dal cilindro la storia del “senso orario”…i giapponesi erano entusiasti…Mi hanno chiesto se studiavo astronomia (?!?!?)…e quasi mi applaudivano.
    Sono andata via in fretta prima che mi scambiassero per un guida abusiva…….

  2. luciano tanto Says:

    hola… / cavolata: apposta o sul serio? il “movimento” del sole dipende dalla posizione: se guardi al sud o al nord. altro che teorie.

    saludos argentinos (aquí también los relojes giran hacia la derecha)

  3. luciano tanto Says:

    …non importa in quale emisfero sei: se guardi al nord, il sole “avanza” in senso antiorario. ad ogni modo, non cambia niente e puoi essere felice lo stesso.
    saludos a horario

  4. Clessidra | Sbagliando s'impera Says:

    […] copiata, ma non erano soddisfatti della sua precisione, molto inferiore a quella delle meridiane. Ma le meridiane non si potevano usare di notte, e per la verità neppure nelle giornate nuvolose […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: