Peter Lorre

Nato il 26 giugno 1904 in Ungheria, come László Löwenstein.

Una filmografia sconfinata (metto qui solo quelli che ho visto e ricordo):

  • M – Il mostro di Dusseldorf (M), regia di Fritz Lang (1931)
  • L’uomo che sapeva troppo (The Man Who Knew Too Much), regia di Alfred Hitchcock (1934)
  • Ho ucciso! (Crime and Punishment), regia di Josef von Sternberg (1935) (interpreta Raskolnikov)
  • L’agente segreto (The Secret Agent), regia di Alfred Hitchcock (1936)
  • Il mistero del falco (The Maltese Falcon), regia di John Huston (1941)
  • Arsenico e vecchi merletti (Arsenic and Old Lace), regia di Frank Capra (1944)
  • I cospiratori (The Conspirators), regia di Jean Negulesco (1944)

Cribbio, stavo dimenticando Casablanca (Ugarte)!

John Zorn: Complete Masada (1)

Auditorium Parco della Musica, Sala Sinopoli, 26 giugno 2007.

3 serate in cui si esibiscono 9 (sotto)gruppi del progetto Masada di John Zorn.

Masada era una fortezza israelita che fu assediata per 2 anni dall’esercito romano: dopo la caduta di Gerusalemme, nel 70, vi si rifugiarono gli ultimi ribelli zeloti; al termine dell’assedio, caduta ogni speranza, si suicidarono tutti. Un simbolo della resistenza ebraica: ancora oggi, le reclute dell’esercito israeliano ci vanno a giurare “Mai più Masada cadrà”. Masada significa semplicemente “fortezza”.

John Zorn è un grande del jazz e della musica contemporanea. Uno di quelli che cambiano la musica definitivamente. Masada è un progetto musicale in corso da 14 anni, e si articola in diverse formazioni.

Non scriverò una vera recensione, ma vi darò la possibilità di vedere e ascoltare.

Erik Frielander, violoncello solo. Emozionante, molto bello.

Jamie Saft Trio: Jamie Saft, pianoforte; Greg Cohen, contrabbasso; Kenny Wollesen, batteria. Un po’ deludente. Non ho trovato video, qui un mp3.

Bar Kokhba: Marc Ribot, chitarra; Mark Feldman, violino; Erik Friedlander, violoncello; Greg Cohen, contrabbasso; Cyro Baptista, percussioni; Joey Baron, batteria. Straordinario.

Pubblicato su Recensioni. 1 Comment »