Morganàtico

Relativo al matrimonio tra un sovrano o un uomo di nobile rango e una donna di rango inferiore, in cui la moglie e gli eventuali figli sono esclusi dalla successione o dall’asse ereditario: nozze morganatiche, figli morganatici (De Mauro online).

I linguisti si scannano sull’etimologia del termine.

Quella che a me piace di più è quella che lo farebbe derivare dal longobardo morgincap (morgangëba in antico tedesco e morgen-gabe in tedesco moderno): mentre il diritto romano conosceva soltanto l’istituto della dote (beni che la famiglia della moglie apportava al patrimonio del marito, in parte come prezzo della sposa – che passava dalla proprietà paterna a quella del marito – e in parte come risarcimento per l’esclusione della sposa dall’eredità paterna), quello barbarico prevedeva anche che il marito donasse alla sposa la quarta parte del suo patrimonio. Una forma di assicurazione per permetterne il sostentamento in caso di vedovanza, ma anche un segno di esplicito gradimento dopo la prima notte di nozze (il dono, che comprendeva in genere un cavallo, si faceva il mattino successivo, da cui il nome di murganàle o di murgitàtio Morgen significa mattino in tedesco).

Anche se questa è l’etimologia più accreditata (e anche quella che io preferisco, perché mi sembra la più romantica), altri (ad esempio il Littré) propongono l’ipotesi matrimonio celebrato di buon mattino, cioè quasi surrettiziamente, senza le pompe della cerimonia meridiana o pomeridiana: in questo caso l’etimologia è sempre dal tedesco Morgen.

Altri ancora (ad esempio lo Scheler) propongono la radice gotica maurjan, restringere, come a dire matrimonio con restrizione, ossia privo degli effetti, anche patrimoniali ed ereditari, del matrimonio a pieno titolo (in assenza di dote, ad esempio, nel diritto romano i figli erano considerati membri del lignaggio materno piuttosto che di quello paterno e il legame matrimoniale non poteva considerarsi scisso fino a che la famiglia della sposa non avesse restituito il prezzo della sposa, riacquisendo in questo modo i diritti sul potere riproduttivo della donna).

La pratica del matrimonio morganatico era comune nelle parti d’Europa di lingua tedesca, dove l’uguaglianza di nascita tra gli sposi era considerata un principio importante, per consentire le nozze tra persone di diverso rango sociale (unebenbürtig in tedesco): era detto Ehe zur linken Hand (matrimonio con la mano sinistra) perché durante la cerimonia nuziale il marito porgeva alla moglie la mano sinistra (invece della destra). La moglie non acquisiva gli onori spettanti al marito e i figli non ereditavano patrimonio e titoli del padre.

Pubblicato su Parole. Leave a Comment »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: