Fedeltà e costanza (Don Giovanni)

Quando ero più giovane e più irrequieto (o, meglio, diversamente irrequieto) citavo spesso un brano del Don Giovanni di Mozart e Da Ponte e sostenevo di essere costante, ma non fedele.

Fedéle è, secondo me – e forzo un po’ le definizioni dei vocabolari – chi osserva la fede data ed è devoto a una persona (o a un ideale).

Costante è più affine a durevole o continuo (un dolore costante…) e dunque chi persevera nei propositi e nei sentimenti.

Sostenevo di essere costante, ma non fedele, nei miei affetti.

La citazione del Don Giovanni è questa:

DON GIOVANNI:
È tutto amore!
Chi a una sola è fedele,
verso l’altre è crudele:
io che in me sento
sì esteso sentimento,
vo’ bene a tutte quante.
Le donne, poiché calcolar non sanno,
il mio buon natural chiamano inganno. (Atto II, scena prima)

3 Risposte to “Fedeltà e costanza (Don Giovanni)”

  1. Jacopo Belbo Says:

    Ieri ascoltavo il Rigoletto e ho ripensato a questo tuo post….La tua è una filosofia diffusa nell’opera. Il duca nel primo atto va anche oltre…odia anche la costanza….

    “Questa o quella per me pari sono
    a quant’altre d’intorno, d’intorno mi vedo;
    del mio core l’impero non cedo
    meglio ad una che ad altra beltà.
    La costoro avvenenza è qual dono
    di che il fato ne infiora la vita;
    s’oggi questa mi torna gradita,
    forse un’altra, forse un’altra doman lo sarà,
    un’altra, forse un’altra doman lo sarà.
    La costanza, tiranna del core,
    detestiamo qual morbo, qual morbo crudele;
    sol chi vuole si serbe fidele;
    non v’ha amor, se non v’è libertà……”

  2. borislimpopo Says:

    Sospetto che Francesco Maria Piave conoscesse fin troppo bene il libretto che Lorenzo da Ponte scrisse per Don Giovanni. Il duca di Mantova, però, è un losco figuro (modellato originariamente da Victor Hugo su Francesco I di Francia), mentre Don Giovanni, secondo me, rivela un orgoglio diabolico, un hubris da tragedia greca:

    LA STATUA:
    Tu m’invitasti a cena,
    Il tuo dover or sai.
    Rispondimi: verrai
    tu a cenar meco?

    […]

    DON GIOVANNI:
    A torto di viltate
    Tacciato mai sarò.

    LA STATUA:
    Risolvi!

    DON GIOVANNI:
    Ho già risolto!

    LA STATUA:
    Verrai?

    […]

    DON GIOVANNI:
    Ho fermo il cuore in petto:
    Non ho timor: verrò!

    LA STATUA:
    Dammi la mano in pegno!

    DON GIOVANNI
    (porgendogli la mano):
    Eccola! Ohimé!

    LA STATUA:
    Cos’hai?

    DON GIOVANNI:
    Che gelo è questo mai?

    LA STATUA:
    Pentiti, cangia vita
    È l’ultimo momento!

    DON GIOVANNI
    (vuol sciogliersi, ma invano):
    No, no, ch’io non mi pento,
    Vanne lontan da me!

    LA STATUA:
    Pentiti, scellerato!

    DON GIOVANNI:
    No, vecchio infatuato!

    LA STATUA:
    Pentiti!

    DON GIOVANNI:
    No!

    LA STATUA:
    Sì!

    DON GIOVANNI:
    No!

    LA STATUA:
    Ah! tempo più non v’è!

    Ed ecco, puntuale, la nemesi.

    (Fuoco da diverse parti,
    il Commendatore sparisce,
    e s’apre una voragine.)

    DON GIOVANNI:
    Da qual tremore insolito
    Sento assalir gli spiriti!
    Dond’escono quei vortici
    Di foco pien d’orror?

    CORO di DIAVOLI
    (di sotterra, con voci cupe):
    Tuo a tue colpe è poco!
    Vieni, c’è un mal peggior!

    DON GIOVANNI:
    Chi l’anima mi lacera?
    Chi m’agita le viscere?
    Che strazio, ohimè, che smania!
    Che inferno, che terror!

    LEPORELLO:
    (Che ceffo disperato!
    Che gesti da dannato!
    Che gridi, che lamenti!
    Come mi fa terror!)

    (Cresce il fuoco, compariscono diverse furie,
    s’impossessano di Don Giovanni
    e seco lui sprofondano.)

  3. Don Giovanni di Peter Handke « Sbagliando s’impera Says:

    […] non il miglior Handke. Anzi, per me, che sono un appassionato del Don Giovanni della musica e del mito, una grossa delusione. Il libro mi sembra singolarmente […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: